I mestieri della mamma: il nuovo libro di Piero Massimo Macchini

I mestieri della mamma: il nuovo libro di Piero Massimo Macchini

Dopo il successo della Trilogia di Provincia, ancora una volta Piero Massimo Macchini stupisce tutti con un libro che nessuno si aspettava: “I mestieri della mamma”. Durante il lockdown all’autore e ai suoi figli viene un’idea: si mettono così di buona lena a scrivere insieme un libro per bambini, che grazie alle illustrazioni di Cristina Lanotte rappresenta un’indagine approfondita e poetica della versatilità di tutte le mamme del mondo. Un libro, per dirla con Macchini, “tanto delicato”, pieno d’amore e ispirato alla multitasking Cristiana, compagna dell’autore e mamma di Olivia e Sebastiano.

La mamma è il lavoro più difficile del mondo perché essere mamma è fare tutti i mestieri del mondo quasi nello stesso momento: ispettrice igiene, estetista, corniciaia, guardia del corpo, ministra degli esteri, interior designer, controllo merci, meteorologa, elettricista, amministratrice di condominio, dj, infermiera, vigilanza notturna, personal trainer”… e molto altro ancora.

In vista della festa della mamma, il libro verrà presentato in anteprima venerdì 5 maggio alle ore 18:30 presso la libreria Mondadori Bookstore di Porto San Giorgio.

Come scrittore, Macchini ha all’attivo ben tre pubblicazioni di successo, riunite nella collanaTrilogia di Provincia”: “Piacere, Provincialotto”, “La gente mormorano”, “Manifesto Radical Grezzo”, il primo una raccolta di racconti brevi, ironici e pungenti, sul valore e sui valori dei veri provinciali o, come li ama definire l’autore, i radical-grezzi. Un ritratto della marchigianità media, ma non mediocre, alle prese con la quotidianità vissuta da un punto di osservazione speciale, il bar del Triangolo. “La gente mormorano” palesa un salto di qualità nella narrazione e nei racconti di fatti e misfatti, dove il narratore è affiancato da un editor, Matteo Berdini, che annota, suggerisce e prende le distanze da giudizi e sentenze del radical-grezzo, senza riuscire a far cambiare la quarta di copertina che recita testualmente: “La gnocca è importante, ma non è tutto nella vita. Ci sono anche gli aperitivi.” “Manifesto Radical Grezzo” è il libro della maturità che contiene una approfondita indagine della società a cui lo scrittore concede soluzioni bizzarre e stravaganti. Con il pretesto dei 100 anni di un Manifesto che ha inciso nella storia dell’umanità e riprendendo l’iconografia del celebre predecessore, Piero Massimo Macchini si cimenta nella nobile arte della politica, che avrà come naturale sbocco quello della partecipazione alle elezioni, fine ultimo del Manifesto. Dopo aver coinvolto nei precedenti progetti letterari autorevoli esponenti del mondo culturale, quali il filosofo Cesare Catà, il poeta Giò Evan e il conduttore Max Giusti, questa volta è l’affermato scrittore Angelo Ferracuti a concedere una postfazione al libro. Prosegue inoltre il sodalizio culturale con Matteo Berdini, autore televisivo, che per questo libro ha tentato di trascrivere in un italiano corretto i pensieri dell’autore.

Piero Massimo Macchini, artista dei mille volti e sorrisi, è un attore con il carisma comico stampato nel DNA: un fantasista, un clown che si diverte a giocare, oltre che con gli strumenti del mestiere, anche con i vizi e le virtù di una terra bella come quella marchigiana. In Italia lavora su diversi fronti: teatro, cinema, radio ed editoria. All’estero porta i suoi spettacoli di pantomima Brainstorming e Fuori Porta. Fonda e dirige l’Associazione Culturale Lagrù ed il progetto web-tv-live MARCHE TUBE. “I mestieri della mamma” è il suo ultimo progetto.

Cristina Lanotte è un’insegnante e illustratrice marchigiana, la sua formazione è legata all’Accademia di Belle Arti di Macerata e ai corsi di illustrazione “Ars in Fabula”. Le sue opere sono pubblicate da prestigiose case editrici italiane e internazionali.

Condividi

Il libro "Allunaggi" approda alla "Bologna Children's Book Fair"

2 Maggio 2023

“Altri Racconti di Marche” - Il nuovo libro di Nadia Stacchiotti

2 Maggio 2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *