Frolla – intervista all’autrice Elisa Caporalini

Frolla – intervista all’autrice Elisa Caporalini

Elisa, il tuo libro FROLLA – BIOGRAFIA DI UN SOGNO parla di una storia vera: quale?

Il libro racconta la nascita del progetto “Frolla”, un micro biscottificio artigianale ad Osimo (Ancona).

Il progetto parte da un’idea di Jacopo Corona (28 anni) e Gianluca Di Lorenzo (42), uno aspirante pasticcere e l’altro operatore sociale; volevano sviluppare qualcosa insieme e allora si sono messi a tavolino e sono semplicemente partiti da quello che avevano a disposizione ed hanno iniziato a lavorarci.

Poi lungo il cammino hanno incontrato Silvia Spegne, mamma di un ragazzo con disabilità che si è unita al team e tantissime altre persone che, ognuna a modo suo, ha contribuito in maniera importante alla realizzazione del biscottificio.

Hanno sviluppato il progetto basandosi su cose semplici, come recita del resto anche il loro slogan: Frolla, uno dei cibi più semplici… Ma non banali!

Quali sono state le esperienze che ti hanno segnato di più, in questo percorso?

L’avventura di Frolla è capitata durante un periodo particolare della mia vita, ero un po’ preoccupata per la mia salute e non riuscivo ad essere sempre serena e fiduciosa nei confronti del futuro. Ma tutte le cose successe durante la realizzazione del progetto mi hanno ridonato la voglia di pensare alla bellezza, focalizzarmi sulle tante e preziose persone conosciute lungo il cammino, perché è proprio vero che i sentimenti e gli ideali muovono il mondo, nonostante alcune volte ce ne dimentichiamo.

Quanto è stato importante il ruolo dell’amicizia?

Frolla come tutti i progetti parte da un’idea, ma ancor prima nasce proprio da una semplice storia di amicizia. Gianluca e Jacopo si sono conosciuti infatti su un campo di calcio. Ed è poi sempre lì che si ritroveranno a pensare anche ad una possibilità sportiva da regalare ai loro ragazzi.

A loro piace definire la loro amicizia fraterna, a me invece sottolineare il fatto che, anche nel loro rapporto, la diversità (di età, carattere, temperamento, esperienze di vita, e tanto altro) sono un arricchimento e non un ostacolo da superare.

Questa loro attitudine sicuramente è stata e sarà un valore aggiunto anche nel loro percorso di vita e professionale con Frolla.

C’è un altro sogno che si è realizzato scrivendo questo libro, vero? 

Eh sì Francesca, dal momento che ho iniziato a scrivere il libro posso tranquillamente affermare di non essermi più fermata, così abbiamo pensato di inaugurare anche il Frollablog.

Un progetto ambizioso ed importante che spero di guidare e alimentare sempre con passione, umiltà e curiosità. 

La famiglia Frolla è uno straordinario serbatoio di racconti incredibili, relazioni speciali e contenuti di grande interesse sociale ed umano, che sarebbe un peccato tenere solo per gli addetti ai lavori.

L’intento è proprio quello di svelare le avventure di questo gruppo, le loro idee (anche le loro ricette), i loro valori e le loro stramberie, per cercare di far riflettere, denunciare e divertire chi vuole accompagnarci e leggerci in questo viaggio insieme.

Proviamo insomma a dare il giusto spazio a chi spazio non ne ha!

Il libro termina con l’apertura del micro-biscottificio: sono successe altre cose da allora? Hai intenzione di scrivere un seguito?

Sì, sono successe assolutamente tante e importanti cose: l’apertura di un bar ad Osimo, la nascita di una squadra di calcio (la Frolla football team) che dal 2020 è ufficialmente iscritta al campionato di IV categoria, l’apertura estiva al chiosco del Monumento di Castelfidardo, un temporary shop e tantissimi altri eventi che, nonostante il Covid19, Frolla è riuscita a realizzare.

E poi non posso svelarvi quello che c’è in cantiere per il futuro! Vi assicuro che sarà sorprendente.

Come ti ho detto prima, non mi sono più fermata a scrivere da quando ho iniziato la mia prima pubblicazione “Frolla biografia di un sogno”, quindi non posso escludere a priori che non ci sia un seguito. Al tempo giusto credo proprio che qualcosa succederà.

Qui il link per acquistare il libro:

Frolla – Biografia di un sogno

Qui invece il link al sito Frolla Lab:

Home

Margherita Buresta - Vita da zooantropologa

22 Gennaio 2021

Mitì e la spiaggia delle Due Sorelle: alla scoperta della Sirena del Conero

22 Gennaio 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *