Michela Bocci

Sono Michela Bocci, la mamma di Marco. Laureata in Pedagogia della marginalità e della disabilità. Ricordo la prima tesi della triennale dove mi sono chiesta chi fosse normale e chi no. Uno studio per capire chi decide chi, arrivando alla conclusione che è solo frutto della nostra mente, dei nostri pregiudizi. Successivamente, il mio secondo elaborato, sui “bambini della luna” vale a dire quelli affetti dalla sindrome autistica, mi ha permesso di conoscere ciò che mi generava paura e ansia.
Quando divento mamma, si apre un nuovo mondo; la mastocitosi. Una malattia rara che per l’ennesima volta mi porta ad affrontare il “diverso”.
Come dicono alcune mie carissime amiche, niente viene per caso. Se sono qui è perché nella mia vita ho ben capito l’importanza di quanto fosse bello vivere, in ogni modo e con ogni forma. Per noi tutti c’è sempre qualche preoccupazione, ansia e paura, ma non dobbiamo mai dimenticare cosa c’è oltre. “La diversità è solo negli occhi di chi guarda. “
L’ amore per la vita e tutto ciò che la circonda mi accompagna nel mio percorso.