NARRATIVA

Visualizzazione di tutti i 12 risultati

Show

Filter
    • La scatola a forma di cuore

       10,00

      di Ubaldo Polito


      Tre persone, tre colori.
      Vivere nel passato, rinnegando il presente, sospirando il futuro.
      Prendere un giorno e stravolgerlo, finirà col cambiare le loro vite.
      Amori, amici, famiglia, tutto prenderà un perfetto ordine nel caos dei propri destini, oltre il rosso del suo nome.

    • Sani e Liberi – La maternità nella tradizione marchigiana (sec. XVII – XX)

       10,00

      di Silvia Alessandrini Calisti


      Attraverso una ricerca accurata delle fonti bibliografiche e tramite interviste dirette l’autrice ha ricostruito l’esperienza della madre in un’epoca ormai lontana dall’attuale per distanza temporale, ma che, sostanzialmente, appare ancora presente inconsciamente nella memoria collettiva. Gesti, usanze, accortezze, credenze quasi del tutto svanite riprendono vita nelle pagine del libro, risvegliando i ricordi di alcuni e suscitando lo stupore di altri. La loro riscoperta potrebbe contribuire ad una maggiore consapevolezza dell’esperienza materna, oggi allontanata in parte dal suo connubio fisiologico con la Natura e rivestita di panni moderni, spesso stranianti e forieri di malessere. Lo studio intende dunque documentare sulle usanze, credenze, superstizioni relative alla gravidanza, al parto e alla cura dei bambini nella tradizione popolare delle Marche.
      Una narrazione a metà strada tra il saggio e il racconto, che non disdegna l’uso del dialetto e che prende in considerazione una vasta gamma di aspetti collegati alla maternità attraverso le esperienze del passato: il binomio inscindibile tra donna e madre, i rapporti con la medicina ufficiale e quella popolare, la relazione tra parto e natura, l’allattamento e lo svezzamento, la mortalità materna e infantile, le principali paure e le superstizioni, la conciliazione della maternità col lavoro quotidiano, fino all’accudimento dei bambini nella prima infanzia in un periodo compreso tra il XVII e il XX secolo.

      ILLUSTRAZIONI DI LUISA GIANFELICI

    • Il fiore all’occhiello

       15,00

      “Voglio raccontarvi la nascita di idea, ma perché un’idea acquisti forma, sostanza, odore spesso è necessario avere la pazienza di un floricoltore”.

      Con la potenza evocativa di questa frase, Alessandro Magagnini, giovanissimo creativo di Recanati (mc), esordisce nel panorama letterario conducendo il lettore in un affascinante viaggio nel mondo delle piante.

      Sei straordinari capitoli densi di emozioni e di sorprendenti innovazioni, arricchiti da un vademecum finale per permettere a chiunque di creare il proprio giardino, magari in un cappello o riciclando un vecchio pallone di calcio bucato oppure utilizzando la persiana di casa.

      A nessuno, fino ad oggi, era venuto in mente di proporre una gustosissima torta verde, pronta per essere servita nelle occasioni speciali, e cappelli di tillandsie, raffinati, eccentrici e con proprietà benefiche.

      Il ritmo serrato delle parole che svelano le nuove frontiere del mondo vegetale sono accompagnate da fotografie che scolpiscono la sorprendente creatività di Alessandro Magagnini.

      Illustrazioni: Enrico Pangrazi
    • È sparita la gazzosa

       10,00

      di Eura dell’Orso


      14 giugno 2014

      Si avverte nell’aria…
      Sembra lo comunichi ogni cosa…
      ogni persona… ogni muro…
      Si avverte nell’aria…
      C’è un cielo grigio… c’è la nebbia…
      c’è la pioggia!
      Si avverte nell’aria…
      C’è un silenzio talmente disarmante che fa
      quasi rumore…
      Si avverte nell’aria…
      forse è così che accade quando se ne
      vanno GRANDI UOMINI.

    • Un Finale Nuovo di Zecca

       12,00

      di Michela Trovarelli


      Il mese di aprile, la fede calcistica, la famiglia, le Olimpiadi, la malattia…
      Gli eventi capaci di deviare il corso di una vita si possono raccontare in mille modi e con mille sfumature. Ma se hai costruito e coltivato qulcosa di importante, neanche una malattia può sclafire le tue certezze.
      Anzi, essa stessa diventa il mezzo per costruire nuove relazioni con lo sguardo verso il futuro per realizzare ogni giorno un finale nuovo di zecca.


      ALTRE INFORMAZIONI O LINK UTILI AL LIBRO:

       

    • Tutto Qua

       10,00

      di Elena Belmontesi


      Il libro è una storia autobiografica che racconta la dura malattia attraverso gli stati d’animo che si rincorrono nell’autrice. Ogni parola, ogni azione che avviene nel microcosmo della protagonista può provocare una imprevedibile reazione, una diversa percezione, un tumulto nell’animo… ma dopo aver superato la devastazione del male nulla sarà più come prima.


      ALTRE INFORMAZIONI O LINK UTILI AL LIBRO:

    • La Semplicità degli Eroi

       10,00

      di Lauretta Mazzaferro


      Giuseppe è un uomo semplice, un contadino che nel secolo scorso si è trovato, insieme a tanti altri giovani, a dover affrontare la tragicità degli eventi storici: la Seconda Guerra Mondiale. Un uomo che grazie ai suoi forti valori è riuscito a superare gli stenti e le difficoltà e che, nonostante la guerra lo abbia indelebilmente segnato, ha saputo costruire una vita per sè e per la sua famiglia.

      Mio padre mi raccontò poco degli anni che visse da prigioniero in Inghilterra e quando ne parlava diceva spesso: “Tante cose è meglio che non ve le racconti!”

    • Rinchiuso in Cento Pagine

       12,00

      di Ubaldo Polito


      Rinchiudersi in un foglio, in dieci fogli, in cento fogli per liberarsi dagli errori passati o semplicemente per guardare il mondo con un distacco irreale. Scrivere un diario per imprigionare le sensazioni della vita o per costruire un futuro diverso. Utilizzare uno stile ermetico per non far comprendere la propria sofferenza o lucida volontà di inchiodare ore ed ore il lettore in una pagina per catturarlo. Chiunque voglia evadere dlla quotidianità può rinchiudersi in queste cento pagine.

    • Ora che Sei Mio Figlio

       12,00

      di Letizia Monterosso


      Ora che sei mio figlio è la storia vera di un’adozione internazionale.

      Il testo racconta, in prima persona, il lungo e cavilloso percorso di una madre di “cuore” per raggiungere il proprio figlio. Qui l’amore incondizionato si intreccia con dubbi e difficoltà, con lunghi viaggi e snervanti attese. L’America Latina dà i natali agli occhioni di un bambino che arricchirà per sempre la vita di questa neo famiglia e la ripagherà di ogni difficoltà affrontata.

      Ora che sei mio figlio nasce per condividere la propria emozionante esperienza con tutti coloro che ne hanno affrontato una simile, per sostenere idealmente coloro che hanno intenzione di tuffarsi in questa avventura e per insegnare a chi non conosce affatto questo mondo quanta dedizione c’è nella ricerca di un amore celato dal destino.


      ALTRE INFORMAZIONI O LINK UTILI AL LIBRO:

       

    • Di normale niente

       10,00

      di Rubina Carancini


      Venti storie surreali, ironiche e stralunate per descrivere venti momenti della vita di tutti i giorni di grandi e piccoli personaggi. Venti modi diversi per vedere la realtà che ci circo.


      ALTRE INFORMAZIONI O LINK UTILI AL LIBRO:

       

    • La Casa davanti al Molo

       12,00

      di Maria Luisa Bongelli


      La Civitanova degli anni ’50 del secolo scorso raccontata attraverso la storia di una famiglia: le aspettative, i sogni, le speranze si scontrano con la povertà, l’emigrazione, le avversità del destino e si incontrano con l’unità del nucleo familiare ed il calore della gente del borgo marinaro agli albori del miracolo economico fatto di immani sacrifici.

    • A ciascuno il suo desiderio

       10,00

      di Katia Vergari


      Quando ho iniziato a scrivere questo racconto non l’ho fatto con l’idea di scrivere un libro, ma con l’intento di mettere nero su bianco le parole interessanti di quest’uomo che mi narrava episodi rocamboleschi della sua vita tra finzione e realtà e la cosa più interessante era che mi parlava di sé anche se non ci conoscevamo e fuori dal setting analitico, fuori dal mio lavoro, alla luce del sole in incontri quasi fortuiti, tanto che mi sono chiesta come mai raccontava proprio a me queste sue vicende salvo poi, andando avanti con la storia,  rendermi conto che alcuni punti mi riportavano alla mente vissuti di altre persone che invece avevo conosciuto in campo, sul lavoro, quindi quella che stavo scrivendo non era solo la storia di Gianni, così ho chiamato il protagonista del libro, ma di tutti coloro che possono in qualche modo riconoscersi in qualche tratto che può rimandare a un perché del proprio vissuto.
      Ho così pensato di farne un breve saggio e, se l’intenzione di scrivere un libro non c’era nel momento in cui ho deciso di farlo, c’è stata subitoquella di farlo breve pensando a tutte le persone che non si avvicinano alla lettura o perché presi da tanti impegni non trovano il tempo o perché davanti a dei grossi volumi si arrendono ancor prima di iniziare. Questo è un libro che, invece, può essere letto dall’inizio alla fine in mezz’ora, massimo un’ora, quindi una lettura veloce della durata di un film senza neanche la pubblicità! Altrettanto veloce però mi auspico non sia il dopo lettura, perché spero che nei giorni a seguire sorgano interrogativi, dubbi, domande, riflessioni su questioni della vita; ci sarà pure quella persona a cui la lettura risulterà sterile, può accadere, ma in quel caso io consiglio allora di riporlo in un cassetto e di rileggerlo magari in un altro momento, quando avrà le difese un po’ piu abbassate e sarà un pochino più pronto a recepire a rivedere tra le righe qualche punto interrogativo che lo stimoli a pensare, qualche punto di sospensione o qualche virgola di troppo che magari intralcia la sua vita e la sua modalità di relazione.


      ALTRE INFORMAZIONI O LINK UTILI AL LIBRO:

        • Su TraniWeb (ora TraniViva.it) Sergio Tatulli parla di “A ciascuno il suo desiderio”
          “La verità vi farà liberi. Parola di Katia Vergari
          Giovedì 27 Giugno 2013 ore 10.44
          In una società che ci propina desideri materiali ed uguali per tutti, ecco un libro che ci spinge ad un desiderio diverso, quello della ricerca di un verità interiore, personale e perciò diversa da individuo e individuo. «La verità vi farà liberi»: parola di Katia Vergari, psicologa clinica di formazione analitca, che ha presentato il suo primo libro “A ciascuno il suo desiderio”.
          Ospite della libreria Tranilibri, organizzatrice della serata, Katia Vergari ha raccontato la sua scelta biografica. La professionista 40enne, nativa di Loreto e residente a Porto Recanati, ha voluto raccogliere in un saggio leggero (solo 36 pagine) la storia di un uomo presunto affiliato alla banda della Magliana. Attraverso un linguaggio semplice, facile alla comprensione di tutti, Katia Vergari racconta gli stati emozionali ed i sentimenti del protagonista. La sua indagine psicologica risulta alquanto interessante tanto da meritarne la pubblicazione. Un libro senz’altro consigliato per l’estate.”

    Start typing and press Enter to search

    Shopping Cart